Siete qui : PRODOTTI > Presonus > Mixer e Controllers > StudioLive RM Series

Questo sito utilizza cookies e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

StudioLive RM Series

  

Mixer digitale formato Rack, la potenza AI ed il total recall.

 

I nuovi mixer StudioLive RM32AI e RM16AI sono basati sullo stesso processore della ben nota serie StudioLive ™ da tempo, con grande successo, sul mercato del Live e studio recording. Il software di controllo UC Control Surface per Mac®, Windows®, e iOS® agevola il controllo di tutte le funzioni integrate con intuitiva interfaccia touch. I mixer digitali 16/32 StudioLive, Rack Mount, dispongono di 32 canali, 25-bus, sono scalabili, compatti, e con parametri memorizzabili e richiamabili al 100%.

 

 

 


Come tutti i mixer StudioLive Active Integration, la serie RM offre una qualità del suono senza Compromessi, preamplificatori XMAX ™ Classe A solid state, DSP dalle prestazioni sorprendenti, interfaccia di comunicazione Wi-Fi o cablata mediante rete LAN, flusso di lavoro veloce ed intuitivo, interfaccia FireWire S800 in dotazione ed infine una suite di software per Mac®, Windows®, e iOS® con la quale si disporrà di un ambiente di lavoro ottimale per situazioni live, studio recording, installazioni e distribuzione audio ecc.
La serie StudioLive RM è composta da due modelli: RM32AI, 32 ingressi microfonici e 16 uscite Mix in formato rack 4U e RM16AI, 16 ingressi microfonici e 8 uscite Mix, in formato rack 3U

 


Touch sensitive control surface completamente richiamabile.

 

Il software di controllo PreSonus® UC per Mac, Windows e iPad è stato accuratamente progettato per assicurare prestazioni rapide e intuitive in live e studio recording:
Durante il missaggio di un concerto Live, la tensione è sempre al massimo e spesso non c’è tempo per accedere a controlli e parametri disposti su sotto-menù, come spesso accade con la maggior parte ei mixer digitali.
Con i mixer StudioLive RM-serie, tutti i controlli necessari al missaggio di uno show si trovano sulla videata principale del software di controllo remoto PreSonus UC per Mac, Windows e iPad®.
UC Control Surface è definita da PreSonus "battle-ready" perché i concerti dal vivo hanno spesso l’aspetto di un campo di battaglia, dove occorre prendere decisioni rapide ed inaspettate per risolvere repentine soluzioni critiche. UC Control Surface dispone di una potenzialità che vi permetterà di portare a termine la missione in modo rapido e sicuro. UC Control Surface è assolutamente affidabile, e l’ordinata e razionale interfaccia utente consente un accesso rapido e intuitivo a tutte le funzioni necessarie durante una sessione Live o in studio.


Il software si presenta con lo stesso layout sia su Mac, sia su Windows sia su iPad, in modo che, una volta acquisita la necessaria familiarità, ci si troverà a proprio agio qualsiasi sia la piattaforma utilizzata. UC Control Surface supporta iPad e Windows 8 touchscreen (non incluse), sfruttando appieno le tecnologie dell'interfaccia multi-touch. È quindi possibile controllare il mixer StudioLive RM mediante un PC portatile, con o senza touchscreen, o tramite iPad, o anche contemporaneamente con più dispositivi.
UC Control Surface fornisce costantemente una completa overview di ogni pulsante, fader, controllo e funzione in uso. Fader virtuali e controlli di livello sono chiaramente individuabili. Ogni parametro è contraddistinto da chiare indicazioni e un’apposita casella consente di digitare un valore o di regolare il parametro in un display grafico. E grazie al layout assolutamente intuitivo ed alla funzione multi touch a 10 punti di UC Control Surface è possibile un controllo di tutti i parametri necessari allo stesso tempo.
Avrete sempre ila piena disponibilità di tutti i 25 bus di missaggio dedicati (16 bus aux, 4 bus effetti interni, l’uscita stereo L/R + mono C e il bus solo stereo), oltre al tape return e al digital return.
Infine sono presenti alcune funzioni speciali per facilitare ulteriormente il flusso di lavoro: è possibile assegnare ai canali un'etichetta con personalizzazione, un’icona-strumento per una rapida identificazione. Infine è possibile attingere ad una libreria di filtri pre impostati e associati alla specifica tipologia di preset selezionata.

 

The power of Active Integration™.

 

I mixer StudioLive RM-serie sono basati su Active Integration ™ (AI), un completo ecosistema hardware/software in rete strettamente integrato in cui ogni punto di contatto del sistema interagisce per migliorare l'esperienza utente e risolvere i problemi pratici in modi non possibili in precedenza.
Active Integration ™ combina un potente DSP 32 bit a virgola mobile, una di rete wireless e cablata e il software proprietario per risolvere i problemi che si incontrano durante l’operatività quotidiana. PreSonus è leader del settore in materia di integrazione hardware/software, e Active Integration ™ enfatizza questo concetto ad un nuovo livello, offrendo funzionalità mai disponibili prima d’ora.


Con i mixer digitali PreSonus StudioLive RM-serie, la tecnologia di Active Integration ™ colma il divario tra stage e studio. Una potente suite di software integrato rende facile missare e registrare una performance dal vivo per poi riprendere quel mix in studio, completarlo con l’editing di livelli, pans, e plug-in di Fat Channel e quant’altro, per poi, tramite la piattaforma PreSonus Nimbit® condividere o commercializzare sul web le vostre produzioni. La combinazione di mixer digitali StudioLive RM, del software UC Control Surface, dell’applicazione per il recording live “Capture”, della DAW “Studio One” (entrambe fornite in bundle con i mixer RM) e della piattaforma “Nimbit” consente una soluzione Completa end-to-end.
I mixer StudioLive Active Integration ™ dispongono di un potente DSP in grado di supportare bus di missaggio di eccellente qualità, quattro bus effetti interni e due set completi di Fat Channel EQ e dinamiche per ogni canale e bus in modo da poter fare rapidi confronti tra i due pre-set A/B, il tutto costruito sulla stessa architettura a 64-bit che rende Studio One® impareggiabile.
Con Active Integration ™ nuove funzionalità e miglioramenti sono periodicamente aggiunti in futuri firmware e software upgrade, ciò rappresenta un plus valore che ha consentito PreSonus di acquisire un’ottima reputazione e di fidelizzare la propria clientela.

 

Actively integrated software.

 

I mixer PreSonus StudioLive RM-serie sono venduti con una suite di software gratuito con il quale è possibile missare e registrare al meglio e divertimento nel farlo. Nessun altro mixer in questa fascia di prezzo offre un software simile.
La StudioLive RM Software Library include l'ultima versione del nostro pacchetto di software strettamente integrato: UC Control Surface per Mac, Windows e iPad; Capture ™ software per la registrazione multitraccia e Studio One Artist® DAW per Mac e Windows.
Infine l’App  QMix-AI ™ per iPhone®/iPod® touch per il controllo del mix aux che consente al musicista di gestire il proprio personal monitor, disponibile gratuitamente su Apple Store.

 

Wi-Fi and wired networking.

 

I mixer digitali PreSonus StudioLive™ RM-series Active Integration™ sono gestiti tramite una potente superficie di controllo che gestisce tutte le molteplici funzioni attraverso il software per Mac®, Windows®, e iOS® in dotazione connesso sia in Wi-Fi sia via cavo di rete.
Creare una rete wireless StudioLive RM-series è semplicissimo!
Occorre innanzi tutto avere a disposizione un router wireless, anche di tipo comune usato abitualmente per una rete domestica, connettere il router wireless al mixer StudioLive RM con un cavo Ethernet CAT5 o superiore, il sistema assume (come Mac OS X e Windows), di avere il permesso di essere su quella rete e il mixer si collega automaticamente ad esso. Se si vuole usare invece una connessione wireless, occorre eseguire la scansione delle reti wireless disponibili e selezionare la vostra per nome. Qualora invece la rete wireless fosse rinominata "StudioLive", il mixer si collegherà automaticamente.

Non sarà necessario stabilire un indirizzo IP o inserire una subnet mask, non serve neanche sapere che cosa sono.
Se si conosce come collegare un computer, un iPad o un iPhone a una rete wireless, quella è esattamente la procedura per collegare il mixer StudioLive RM alla rete.
Si noti che, in ambienti governativi educativi ed aziendali, esistono reti protette con firewall. PreSonus ha pensato anche a questa eventualità: La dorsale di rete della tecnologia PreSonus AI è registrata con IANA (Internet Assigned Numbers Authority) Sarà quindi sufficiente aprire la porta 47809 per consentire ad AI controllo il traffico di rete.

Networking e registrazione connessioni aggiornabili.

Come tutti i mixer StudioLive, ogni mixer RM-series integra un’interfaccia di registrazione multi-canale. Sulla scheda montata nello slot posteriore è collocata una coppia di porte FireWire S800 che consentono di collegare il mixer StudioLive RM ad un Mac o PC Windows per la registrazione multitraccia. L'interfaccia di registrazione integrata è in grado di inviare fino a 54 tracce audio e riceverne fino a 34 in riproduzione.
Ogni mixer RM-serie StudioLive ha una speciale porta USB 2.0 e un adattatore wireless USB incluso (Wi-Fi) LAN per il collegamento al router wireless. Una porta Ethernet standard fornisce la connessione cablata. In questa maniera è possibile avere due diversi modalità di connessione al router in modo da utilizzare la funzione che meglio si adatta all’esigenza del momento.
La scheda FireWire/Ethernet standard può essere sostituita con schede opzionali Dante, AVB, o Thunderbolt, questo consente di accedere all’utilizzo delle più recenti tecnologie. Nella fattispecie, tramite le schede Dante ed AVB, si ha la possibilità di integrare i mixer StudioLive RM in sistemi di distribuzione complessi e articolati.

 

Una gigantesca console in poche unità rack.

Se StudioLive RM fosse stata una console analogica, esso avrebbe dovuto avere una channel strip di almeno 4 metri di lunghezza con centinaia di manopole e tasti, inoltre sarebbe servito un gran numero di rack outboard con costosi processori di segnale. Invece, grazie alla Tecnologia Active Integration, tutto ciò è contenuto in un compatto modulo rack, 3U per RM16AI o 4U per RM32AI e controllato da un funzionale software.
Ciascun canale e ciascun bus presente sul mixer StudioLive RM e dispone di:
 compressore di qualità studio, limiter, gate/expander ed equalizzatore parametrico a 4 bande. Ogni canale di ingresso dispone inoltre di pre analogico a controllo digitale, Phantom poter 48V. invertitore di fase, aux e FX bus, un filtro passa-alto, e canali di ingresso hanno polarità invertito.
Tutto ciò costituisce il potente sistema di elaborazione del segnale che PreSonus chiama “Fat Channel”.
A differenza di molti mixer digitali concorrenti, non ci sono limiti o compromessi, non ci sono risorse condivise, in ogni istante sono sempre utilizzabili tutte le risorse di elaborazione di cui in sistema dispone.

Grazie al fatto che i mixer StudioLive RM hanno una grande potenza di elaborazione e una RAM ultra-veloce, c’è possibile creare, per ogni canale o bus, due set completi di impostazioni, di equalizzazione e di dinamiche e quindi fare confronti A / B veloci con il semplice tocco di un tasto sulla UC Control Surface. Esempio: un chitarrista usa una Strato per alcuni brani e una chitarra acustica Les Paul per altri, invece di impegnare due canali, si creeranno due impostazioni di Fat Channel, completamente diverse, una per ogni chitarra, quindi semplicemente commutando il tasto A/B del canale di riferimento, si potrà accedere ad ognuna delle due diverse equalizzazioni.
E ' come se si utilizzassero avere due diversi canali completi su ogni ingresso e uscita, ma più semplice e più efficiente!

Fat è bello


Fat Channel mette a disposizione compressore, limiter, gate/expander, ed EQ a quattro bande, completamente parametrico su ognuno dei canali e mix bus. Troviamo inoltre un filtro passa-alto su ogni canale e aux bus, un filtro passa-basso sul main bus mono/C, inversione di polarità su ogni canale di ingresso, senza dimenticare routing, panning, e save e recall delle memorie di scena.
Per avere disponibile tutto ciò senza dover scendere nel “purgatorio” di pagine e sotto menu, l’interfaccia di UC Control Surface è disegnata con una grafica molto semplice e intuitiva, tutte le funzioni sono sempre visibili sullo schermo, è facile accedere istantaneamente a qualsiasi funzione e ottenere un chiaro e immediato riscontro in modo da sapere a colpo d'occhio su quale canale o bus si sta lavorando. Vi innamorerete immediatamente di questa intuitiva e veloce maniera di lavorare.

 

Non mi basta mai....

 

Equalizzatori grafici a 31 bande sui 12 bus aux, sul main out stereo, e sul canale mono/C. Due impostazioni A/B per ciascun bus, tutto allo stesso tempo, senza sottrarre risorse al sistema. Ogni equalizzatore grafico ha un’opzione A/B, in modo da poter, ad esempio, aumentare il basso per una rock band e poi passare a un programma più soft per, ad esempio, un intervallo di programma.
Gli effetti che ci si attende da un processore stand-alone da centinaia di Euro.
Due processori effetti stereo a 32-bit su bus dedicati, offrono riverberi così ricchi e dettagliati che ci si sente come se si fosse lì.  Altri due processori dispongono di delay realistici e veramente utili. Ovviamente tutte queste grandi potenzialità sono utilizzabili senza compromettere altre risorse.
Alcune delle aziende nostre concorrenti propongono librerie con più di 50 effetti digitali. Ma francamente, molti dei loro "effetti" sono così strani da essere in sostanza inutilizzabili.
Invece PreSonus propone sui mixer StudioLive series con una libreria di riverberi studiati con criterio e Delay creati da esperti professionisti. Ciascuno di questi è utile, pratico, e molto performante, grazie anche all’elaborazione a 32 bit con virgola mobile ed a elaborati algoritmi. Tutti i 50 effect preset dispongono di parametri di facile utilizzo, tap tempo, store&recall.

 

Dedicated I/O.


Sul pannello anteriore dello StudioLive RM series sono situati i connettori in/out XLR e molti altri connettori, display e controlli.
Ogni canale ha un connettore di ingresso microfonico XLR, Ogni mix aux ha un'uscita dedicata XLR, ripetuta su un connettore DB25 (Mix uscite 1-8 e, con RM32AI, 9-16) sul retro. E’ quindi intuitivo capire quale ingresso alimenta quale canale o quale mix aux va all’uscita relativa.
Aux Mix 1 su Out mix 1, Aux Mix 2 su Out mix 2 e così via. E 'tutto ciò fa parte di un progetto atto a consentire di lavorare in modo rapido e senza confusione.
Qualora servisse avere la main stereo out in formato digitale, nessun problema: la serie StudioLive RM dispone di un’uscita coassiale S/PDIF sulla scheda digitale preinstallata nello slot posteriore

 

Il suono è puro PreSonus.


Ottenere un buon mix del suono dipende in parte dalle caratteristiche dei componenti del mixer e in parte da  quanto accuratamente lavorano gli algoritmi. Questo è vero specialmente con i preamplificatori microfonici analogici XMAX ™ che equipaggiano la serie RM.
Naturalmente, ottenere un grande suono mix dipende in parte dalla vostra abilità, agevolata dalla semplicità di utilizzo, dalle caratteristiche, e dal software che connota i mixer StudioLive RM-series. E' comunque necessario anche avere preamplificatori microfonici e convertitori di buona qualità, un percorso definito e algoritmi ben progettati che performano ad alto livello.
I preamplificatori XMAX ™ Classe A che equipaggiano la serie RM offrono più headroom, bassi profondi, acuti più morbidi, e un suono complessivo più ricco rispetto ai preamplificatori si trovano in mixer concorrenti. L'elaborazione a virgola mobile a 32 bit con ampia headroom è utilizzata per tutto il processo di missaggio digitale. Su ogni ingresso e uscita sono montati convertitori digitali Burr-Brown “state-of-the-art” con 118 dB di dinamica.

 

Preamplificatori richiamabili a controllo digitale

 

Fino ad ora, "preamplificatori microfonici richiamabili" significava utilizzare un circuito integrato a basso costo, quindi compromettere la qualità del suono a favore della funzione digital-recall. PreSonus non voleva rinunciare al timbro dei nostri superbi preamplificatori in classe A, si è quindi optato per un controllo del livello d’ingresso a circuitazione digitale posto prima del preamplificatore analogico. Voila! Richiamo digitale per preamplificatori microfonici analogici di qualità!

 

Max Headroom

 

In PreSonus, sappiamo bene che il preamplificatore microfonico è una caratteristica chiave per la qualità sonora di una registrazione. I mixer StudioLive AI-serie adottano preamplificatori microfonici “discreti” XMAX classe A ad alta tensione progettati su misura, adatti per l'utilizzo con tutti i tipi di microfoni.

Il lavoro di un preamplificatore microfono in un mixer digitale è quello di portare un segnale microfonico a livello linea prima della conversione in digitale. Un buon preamplificatore aumenta il livello di circa 400 volte quello del segnale originale, ciò rende la pre-amplificazione una delle fasi più importanti in un'interfaccia. Un preamplificatore microfonico a buon mercato, off-the-shelf, op-amp-type (circuiti di tipo operazionale) offre risultati scarsi, rumorosi, poveri di armoniche.

Con preamplificatori XMAX, la qualità sonora è limitata solo dai microfoni si collega in loro.

I preamplificatori XMAX sono costruiti con tre elementi chiave:

Alto Voltaggio. Il preamplificatore XMAX lavora con tensione di alimentazione di 30V. La maggior parte dei pre off-the-shelf, op-amp-based lavorano su valori da 10V a 18V. Tensione più elevate, consentono più headroom, bassi profondi, acuti più morbidi, e un suono complessivo più ricco di armoniche.

Componenti discreti, non amplificatori operazionali. PreSonus utilizza solo transistor originali, resistenze e condensatori. Gli amplificatori operazionali aggiungono rumore, colorazione, e durezza di un segnale. Il nostro progetto a componenti discreti ha un rumore residuo praticamente assente ed una grande trasparenza.

I circuiti in Classe A sono esenti da distorsione d’incrocio e restituiscono risultati più puri, più chiari, e più musicali rispetto ai modelli di Classe AB che si trovano in molti preamplificatori.

Il risultato finale del progetto di pre-amplificazione XMAX è: ampio headroom, basso rumore, ampia gamma dinamica, estesa risposta in frequenza, e, cosa più importante, musicalità e trasparenza, con toni acuti regolari, bassi profondi solidi, e tutto il resto.

 

Sincronizzazione Jet-powered

 

La sincronizzazione del mixer StudioLive RM con computer è stabile e affidabile, grazie alla tecnologia di sincronizzazione JetPLL ™ che include un noise shaping per rimuovere quasi del tutto dall'audio lo jitter, garantendo un clock quasi perfetto e prestazioni di conversioni ottimali quando in rete sono presenti due o più dispositivi audio digitali.

JetPLL si aggancia rapidamente a qualsiasi formato digitale su un'ampia gamma di frequenze ed è estremamente affidabile e tollerante a notevoli variazioni nella frequenza di clock.

Come risultato si avrà una migliore separazione stereo e un audio più chiaro, più trasparente.

 

Tutto richiamabile istantaneamente


Con UC Control Surface, è molto semplice e veloce salvare e richiamare, a differenza di alcuni mixer digitali, tutte le impostazioni per la configurazione di RM StudioLive. Due sono i fattori che rendono laborioso il Perfect Mix con un mixer analogico. In primo luogo, il mix perfetto può essere difficile da riprodurre una settimana, un giorno, o un'ora dopo averlo realizzato. In secondo luogo, un buon mix dovrebbe essere dinamico: livelli, effetti, EQ devono essere ad hoc per ogni brano o parte dello show, della conferenza o della presentazione. Per far sì che questo accada occorre ricordare e reimpostare un sacco di parametri ad ogni performance.
Ecco dove la potenza del digitale diventa fondamentale: il software UC Control Surface consente di salvare tutte le impostazioni di configurazione e  il loro rapido recall. A differenza del software di alcuni mixer digitali, i mixer StudioLive RM-series con UC Control Surface rendono questa funzione facile e veloce.
Con UC Control Surface, è molto semplice e veloce salvare e richiamare tutte le impostazioni di configurazione di RM StudioLive, è possibile salvare e rinominare scene che includono tutte le impostazioni sul mixer o salvare solo le impostazioni Fat Channel,  oppure salvare effetti DSP individuali per la massima facilità, velocità e controllo.
In breve, vi innamorerete del veloce ed intuitivo flusso di lavoro offerto dai semplici e ben visibili controlli di UC Control Surface; del supporto touchscreen di Windows 8 ed iPad; e della pratica funzione drag-and-drop
 

Sicuro.

 

Il controllo remoto è qualcosa di fantastico. Ma lo è solamente se è fantastico anche il sistema di sicurezza, per evitare che qualcuno di non autorizzato possa effettuare operazioni in remoto. i mixer StudioLive tipermettono di agire in massima sicurezza.

 

Quale StudioLive RM fa per me?

 

Questo dipende da quanti In/Out ti occorrono, al momento esistono due modelli StudioLive RM 16AI e StudioLive RM 32AI. La sola differenza consiste nel numero i canali di ingresso  e di Mix out, al di la di questo i due modelli sono esattamente identici.

 

 

  • Caratteristiche tecniche:
    • Fully recallable digital mixer

     

    Inputs and Outputs

    • 32/16 locking XLR inputs, each with:
      • Recallable XMAX™ Class A mic preamps
      • +48V phantom power
    • Stereo tape input (RCA jacks)
    • 16/8 XLR line-level Mix outputs
      • Four 300 ms alignment delays on the last four Mix outputs
    • 2/1 DB25 jacks mirror 16/8 line-level Mix outputs
    • 3 XLR main outputs (left, right, mono/center) with analog trim pots
    • S/PDIF digital output on removable option card
    • Headphone output with volume knob and selectable source
    • 1x1 MIDI I/O (for future implementation)

     

    Channels and Buses

    • 32 internal channels
    • 25 mix buses
      • 16 aux mix buses
      • 3 main mix buses (left, right, mono/center)
      • Stereo solo bus
      • 4 internal FX buses (2 reverb, 2 delay)
    • Fully integrated, continuously bidirectional, 52-in/34-out, FireWire 800 direct recording interface (24-bit, 44.1/48/88.2/96 kHz)

     

    UC Surface Live Mixing and Control Software

    • Designed specifically for live sound mixing
    • Multiplatform support for Mac®, Windows®, and iPad®
      • Windows 8 multi-touch-compatible for large touchscreen mixing (touchscreen not included)
      • Flexible and expandable computing options: Use a laptop with or without a touchscreen, an iPad, or any combination
    • Contextual-based navigation for quick, intuitive access to all mixing functions
    • 8 Mute Groups with All On and All Off
    • Scene Store and Recall
      • Global Scene Storage: all current StudioLive RM settings
      • Up to 99 at a time
      • 8 Quick Scenes for instant scene save/recall—like “speed dial” for scenes
      • Automatic Global AutoStore
      • Customizable naming (for example, "Saturday Gig" or "Main Worship Service")
    • Individual channel-strip setting storage
      • Up to 100 at a time, plus…
      • 50 channel-strip presets included for drums, bass, guitars, keyboards, and vocals
      • Copy and paste among channels and buses
      • Can be saved as user presets
      • Can be browsed by category (Drums, Vocals, Horns, Guitar, Bass, and more)
    • Individual channel-strip setting storage
      • Up to 100 at a time, plus…
      • 50 channel-strip presets included for drums, bass, guitars, keyboards, and vocals
      • Copy and paste among channels and buses
      • Can be saved as user presets
      • Can be browsed by category (Drums, Vocals, Horns, Guitar, Bass, and more)
    • Security features to monitor and restrict access to the mixer’s controls

     

    Other Actively Integrated Software

    • Capture™ one-click recording software with true virtual soundcheck (Mac/Windows)
    • Studio One® Artist full-featured digital audio workstation software (Mac/Windows)
    • QMix™-AI wireless monitor-mix control from an iPhone®/iPod® touch
    • Nimbit® online “direct to fan” marketing, sales, and distribution service

     

     Networking Connections

    • USB jack and included Wi-Fi LAN adapter provides direct wireless control (using a router)
    • Option card slot for future expansion
      • 2 FireWire S800 ports and 1 Ethernet control port on removable option card
      • Thunderbolt, Dante, and AVB cards coming soon

       

    Signal Processing

    • Dual Fat Channel signal processing on all channels and buses with:
      • Variable highpass filter -6 dB/oct., sweepable from Off to 1 kHz (main channels and aux's only)
      • Variable lowpass filter on the mono/center bus
      • 4-band fully parametric EQ
        • Low EQ: sweepable from 36 Hz to 465 Hz, ±15 dB, switchable shelf or peaking
        • Low Mid EQ: sweepable from 90 Hz to 1.2 kHz, ±15 dB, variable Q 0.1 to 4.0
        • High Mid EQ: sweepable from 380 Hz to 5 kHz, ±15 dB, variable Q 0.1 to 4.0
        • High EQ: sweepable from 1.4 kHz to 18 kHz, ±15 dB, switchable shelf or peaking
        • Master EQ On/Off
      • Compressor: Threshold -56 to 0 dB; Ratio 1:1 to 14:1, LIM=∞:1; Attack 0.2 to 150 ms; Release 2.5 to 900 ms; Makeup Gain 0 to 28 dB; Soft Knee switch; Auto Mode with 10 ms Attack and 150 ms Release
      • Gate with sidechain: Threshold: 0 to -84 dB; Attack: 0.02 to 500 ms; Release: 0.05 to 2 sec;
      • Bandpass Key Filter: 40 Hz to 16 kHz; second-order resonant bandpass filter Q (0.7) with Key Listen function
      • Limiter: Variable Threshold -28 dBfs to 0, ∞:1 Ratio
      • Pan
      • Stereo link for input channels and aux buses
      • Polarity reverse (input channels only)
      • Quick A/B comparisons of two complete sets of Fat Channel settings for each channel and bus
    • 15 graphic EQs (for the first 12 aux buses plus the Main left, right, and mono/center buses)
    • 4 32-bit floating point effects processors (2 reverb, 2 delay) on dedicated buses

     

    Hardware Controls

    • 32 LED meter grid
    • Front-panel Mute All button temporarily mutes all inputs and outputs
    • +48V Meters button to display phantom power assignment on the meter grid
    • Headphone source selection between Main and Cue

     

    Digitalia

    • High-definition Burr-Brown analog-to-digital converters (118 dB dynamic range)
    • Unlimited-headroom, 32-bit floating point, digital mixing and effects processing
    • Internal sample frequency 44.1, 48, 88.2, 96 kHz

     

    Physical

    • 4U/3U rack-mount steel chassis
  • Requisiti di sistema:
    • Mac
    • Mac® OS X 10.8 o superiore
    • Intel® Core™ Duo processor (Intel Core 2 Duo o Core i3 o migliore, raccomandato)
    • 4 GB RAM
    • Windows
    • Windows® 7 x64/x86 SP1, Windows 8 x64/x86
    • Intel Core Duo o AMD Athlon™ X2 processor (Intel Core 2 Duo or AMD Athlon X4 o migliore, raccomandato)
    • 4 GB RAM
    • Mac e Windows
    • FireWire S800 (IEEE 1394b)
    • Ehternet port
    • DVD-ROM drive
    • Disco interno o estrno 7200 RPM altamente consigliato (per le registrazioni)
    • Monitor con risoluzione di almeno 1024x768